Archive for ottobre 2008

Tutte le Borse ancora in calo, l’euro ai minimi sul dollaro – Economia

Posted on ottobre 25, 2008. Filed under: animal news | Tag:, , , , , , , , |

Le Borse asiatiche precipitano ancora, a causa dei rischi di recessione planetaria e della caduta delle esportazioni giapponesi verso l’occidente. L’annuncio di un vertice dei dirigenti mondiali il 15 novembre non rassicura gli investitori. La Borsa di Tokyo recupera in parte le forti perdite iniziali chiudendo gli scambi in ribasso del 2,46%, dopo aver toccato durante la seduta un passivo di oltre il 7%. Il Nikkei, l’indice dei 225 titoli guida, si porta a 8.460,98 punti, 213,71 in meno della chiusura di mercoledì. La Borsa di Seoul ha chiuso con un pesante ribasso: -7,4 per cento. Ha pesato sulle contrattazioni il timore del rallentamento dell’economia mondiale in seguito ai deludenti risultati di Wall Street. Mercoledì notte Wall Street ha terminato con un profondo rosso, con gli investitori preoccupati che l’economia globale sia destinata a indebolirsi anche se il mercato del credito sta mostrando segni di una lenta ripresa. Tutti e tre i principali indicatori hanno perso oltre il 4%, e il Dow Jones è sceso di 514 punti. Previsioni sugli utili pessimistiche, un calo nei prezzi del petrolio e una rialzo del dollaro hanno segnalato la paura degli investitori che il rallentamento economico avrà dimensioni globali anche se l’attività di credito tornerà a livelli più normali. Al termine della giornata di contrattazioni a Wall Street e dopo le operazioni di compensazione, il Dow Jones ha perso 514,45 punti (-5,69%) a 8.519,27 punti, il Nasdaq ha ceduto 80,93 punti (-4,77%) a 1.

Fonte: http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=80190

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

il commento di

Posted on ottobre 14, 2008. Filed under: news risultato calcio | Tag: |

Una notizia annunciata. Qualche giorno fa l’Amministrazione dello Stato ha sospeso il procedimento per l’assegnazione delle 329 agenzie ippiche storiche e dei 210 negozi di gioco ippico per così dire «avanzati» dal Decreto Bersani. Neanche a dirlo la decisione è collegata a una richiesta di chiarimenti da parte della Commissione delle Comunità Europee in merito all’interpretazione di alcuni articoli. «L’Aams si fa riserva di adottare le determinazioni del caso, non appena il predetto organo comunitario farà conoscere le proprie valutazioni», si legge nel comunicato. C’era da aspettarselo. In tempi non sospetti Maurizio Ughi, presidente di Snai SpA, aveva previsto come sarebbero andate le cose in seguito ai «rumor» provenienti da Bruxelles: «Ci voleva poco per capire che il provvedimento, così come era stato redatto, non garantiva né i vecchi né i nuovi assegnatari», aveva dichiarato al nostro giornale.Ancora più severo il commento di Francesco Ginestra, presidente di Assosnai: «La mancata pubblicazione del capitolato tecnico non era casuale, voleva pur dire che qualcosa non andava. Condivido appieno la prudente decisione dell’Amministrazione. Sono da rivedere tutti quei punti che avrebbero potuto portare a una nuova impugnazione di fronte alla Corte di Giustizia. Mi riferisco in particolare all’interpretazione sulla distanza dei 200 metri: come va calcolata? Dal punto in cui era presente la vecchia agenzia al momento della concessione o dal punto dove sarà collocata la nuova? Meglio fare le cose con calma.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=297963

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

11 ottobre, prove tecniche per la sinistra unita – Sinistra dove sei?

Posted on ottobre 10, 2008. Filed under: gossip news | Tag:, , , , , , , |

A cinque mesi dalle elezioni che hanno spazzato via dal Parlamento le forze della sinistra, e alla vigilia della prima manifestazione nazionale dell’11 ottobre, una domanda sorge spontanea: sinistra, dove sei? È sparita dalle piazze, dalle aule parlamentari, dal dibattito politico. E ora, con la nuova legge sul finanziamento pubblico all’editoria, rischia di sparire anche dalle edicole. Ma in quest’estate di riflessione, ci sono state le feste di partito. E i militanti di Rifondazione Comunista, del Pdci, di Sinistra Democratica, sono tornati a dire la loro. Siamo andati ad incontrarli.

Fonte: http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=79693

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

No alla legge anti P2P. Anche l’Ue contro Sarkozy – Internet

Posted on ottobre 10, 2008. Filed under: Uncategorized | Tag:, , , , , , |

La Commissione europea ha risposto con un netto «no» lunedì a Bruxelles alla richiesta del presidente Sarkozy di bocciare la posizione dell’Europarlamento che a settembre ha votato contro il progetto francese di una dura legge per la protezione della proprietà intellettuale su internet e contro il P2P. La nuova legge, che dovrebbe essere approvata entro l’anno, tra le varie misure restrittive attribuirebbe all’authority di regolazione nazionale delle Telecomunicazioni il potere di monitorare il traffico via Internet soprattuto per quanto riguarda lo scambio di file, il cosiddetto P2P, e tagliare il collegamento alla rete di presunti «pirati» scoperti a scaricare abusivamente film, musica e qualunque altro contenuto coperto dal diritto d’autore. Il 24 settembre scorso, nell’ambito del più generale «pacchetto telecom», il Parlamento europeo aveva già approvato una sorta di «censura preventiva» nei riguardi di questo progetto di legge francese. A larghissima maggioranza, infatti, 573 voti contro 74, l’Europarlamento ha approvato l’emendamento 138 in cui si chiede ai regolatori nazionali di applicare il principio secondo il quale, salvo che in caso di minaccia per la pubblica sicurezza, «nessuna restrizione può essere imposta sui diritti e le libertà fondamentali degli utenti finali, senza la previa autorizzazione delle autorità giudiziarie, segnatamente in accordo con l’Art.

Fonte: http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=79671

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Eluana, nessun conflitto tra Parlamento e giudici – Interni

Posted on ottobre 10, 2008. Filed under: latest news | Tag:, , , , , , |

Non se ne parla nemmeno. Per la Corte Costituzionale i ricorsi di Camera e Senato contro le sentenze della Corte di Cassazione e della Corte di Appello di Milano sull’interruzione del trattamento che tiene in vita Eluana Englaro, sono inammissibili. Insomma, il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato non si discute. Non ci sono nemmeno i presupposti perché arrivi al vaglio della Consulta.I giudici costituzionali, infatti, al termine di una lunga camera di Consiglio presieduta da Franco Bile, non sono nemmeno entrati nel merito del conflitto di attribuzione sollevato dalle Camere, ma si sono limitati a valutare se c’erano i presupposti perché la causa potesse essere discussa dalla Corte Costituzionale. E hanno bocciato i ricorsi. Ancora non si conoscono le motivazioni che hanno fato decidere per l’inammissibilità, certo è che né la Corte di Cassazione, né la Corte di Appello di Milano hanno invaso il campo di lavoro del Parlamento. Nei due ricorsi, infatti, Camera e Senato sostenevano che l’autorità giudiziaria avesse interferito con il potere legislativo, stabilendo termini e condizioni per l’interruzione dell’alimentazione e dell’idratazione artificiale che mantengono in vita Eluana. In mancanza di una legge sulla materia, la magistratura – a detta del Parlamento – avrebbe colmato il vuoto «mediante un’attività che assume sostanzialmente i connotati di vera e propria attività di produzione normativa».

Fonte: http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=79755

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...