Spostare un’applicazione su un altro disco con le giunzioni e i collegamenti simbolici

Posted on marzo 8, 2012. Filed under: google news | Tag:, , , |

Nelle situazioni in cui lo spazio sulla partizione all’interno della quale è installato Windows inizia a scarseggiare, è probabile che ci si trovi a fare i conti anche con una serie di problematiche relative ad una difficoltosa gestione della memoria virtuale (per default, il file di paging è conservato da Windows nella medesima partizione ove è stato installato il sistema operativo) e ad un’elevata frammentazione dei dati.A proposito del file di paging, il consiglio migliore è quello di spostarlo su un altro disco fisso, preferibilmente più veloce, se sul sistema in uso sono installati più hard disk ma di lasciarlo sulla partizione di sistema se sul personal computer è installato un solo disco fisso.

I collegamenti, riconoscibili per la presenza di una piccola freccia nella loro icona, sono una sorta di “puntatori” verso altri file o cartelle memorizzati sul disco fisso, su unità esterne o su percorsi di rete.Il percorso ed il file cui ogni collegamento fa riferimento è verificabile controllando ciò che appare nella casella Destinazione (scheda Collegamento) mentre l’indicazione Percorso riportata in figura indica la directory ove è conservato il file .lnk.Come noto, l’eliminazione di un collegamento ha come conseguenza esclusivamente la rimozione del corrispondente file .lnk ma non di quello indicato come destinazione.I sistemi operativi Windows, sin dai tempi di Windows 2000, integrano la possibilità – peraltro poco conosciuta – di servirsi dei cosiddetti “collegamenti simbolici” o “link simbolici”.

In altre parole, per creare una giunzione è necessario indicare sempre il percorso completo di una cartella (esempio: C:\Program files\nome_del_programma) mentre nel caso del collegamento simbolico non è prevista questa “limitazione”.Come spostare un’applicazione su un’altra unità e far credere a Windows che essa sia sempre nella locazione originariaAllorquando dovesse presentarsi la necessità di dover spostare su un’altra unità o in una differente partizione il contenuto della cartella d’installazione di un programma, è possibile sfruttare il concetto di giunzione tra directory.Limitandosi a spostare la cartella contenente l’applicazione, soprattutto se si ha a che fare con software di grandi dimensioni (suite per l’ufficio, complessi gestionali, programmi di grafica e fotoritocco,…), in un altro volume quindi aggiornando i collegamenti, si avranno sicuramente dei problemi.

Tali informazioni vengono frequentemente utilizzate dal programma durante il suo funzionamento e sono spesso abbinate ad altre indicazioni simili memorizzate in alcuni file di dati, spesso presenti nella cartella d’installazione.L’utilizzo di giunzioni e collagamenti simbolici permette di superare brillantemente il problema senza la necessità di operare una disinstallazione ed una successiva nuova installazione, e senza perdite di dati (ad esempio, informazioni relative alla configurazione del programma).Prima di procedere, suggeriamo di agire con la massima cautela effettuando un’immagine del contenuto dell’intero disco fisso (ved.

Fonte:
http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?id=8439

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: